Carnevale 1991 : “Sogno di una notte di mezza estate ovvero dal Tirchio al Turco”

Relazione introduttiva

Come sono lontane queel calde notti di mezza estate , in cui tutto il ” POPOLO ROSSOBLU ” sognava di poter inserire tra i più rappresentativi simboli Bolognesi , anche quella sospiratissima COPPA UEFA , e finalmente traguardi sempre più ambiziosi nel Campionato Italiano ( non quelle risicatissime salvezze che avevano relegato Bologna ad un ruolo di “provinciale” indegno del proprio “Albo D’Oro” ).

Invece … una strampalatissima campagna di mercato e quel “voler far nozze coi fichi secchi” , tipico di un personaggio che noi ben conosciamo, stanno facendo svanire quelle speranze estive.

La COPPA ha ormai lasciato i sogni dei tifosi , ed un baratro sempre più profondo si stà spalancando verso l’inferno della SERIE B.

Riusciranno un allenatore di gran carattere ed un Goleador venuto da platee finora sconosciute a risolvere l’amletico dilemma presente negli incubi dei tifosi Bolognesi ?

Giudizio

Ricco di idee , povero di esecuzione .

Architettura con modesta fantasia ed esecuzione.

Macchine poverissime .

Scenografia totalmente carente.

Soggetto semplice ma sorretto dalle svolgimento indovinato , di buon gusto e con gradevoli sorprese : le bandierine , i palloncini con le maglie , il calcio balilla , le maschere , l’arrivo del turco , la scia di coriandoli , hanno creato in piazza una piacevole animazione.

Punteggio

Pittura e Scultura        23.50

Architettura e costruzione        18.30

Soggetto e Svolgimento        18.30

totale 70,25

2° cassificato

 

[pe2-gallery album=”aHR0cDovL3BpY2FzYXdlYi5nb29nbGUuY29tL2RhdGEvZmVlZC9iYXNlL3VzZXIvMTAwMjgyOTQwOTEyMzg3MDM1OTQ1L2FsYnVtaWQvNTgzNDk0NzI2ODE1MzUwODQ0OT9hbHQ9cnNzJmFtcDtobD1lbl9VUyZraW5kPXBob3Rv”]