Carnevale 2005 : “C’E’ UN GRANDE PRATO VERDE …”


Relazione introduttiva

C’era un mondo di speranze in cui regnava la passione, nelle piazze si giocava solamente con il pallone. Ed i giovani ragazzi che del calcio andavan pazzi dedicavano mattine ad attaccare figurine alla ricerca disperata del campione che mancava.
Ma quel sogno è ormai svanito, calciatori strapagati e dirigenti malfamati han portato il carrozzone sopra l’orlo del burrone. Fanno finta tutti in coro che in quel mondo ci sia l’oro con discorsi fatti ad arte in un palazzo sol di carte.
Un ambiente assai stressato senza più serenità con attori miliardari che pensano solo ai lor denari, invece di esaltare una città, fanno le pubblicità e poi dirigenti lestofanti san gonfiare solo i bilanci.
Ma i tifosi ora son stanchi ed al campo non van più, guardan solo la pay-tv.
Riusciremo a far qualcosa per rivedere tutto “rosa”?
Forse c’è una soluzione, dai speriamo che il pallone non finisca in estinzione!

Affidiamoci al futuro, che mattone su mattone costruisca questo muro or purtroppo demolito da chi è pronto ad ogni intrigo. Forza avanti c’è bisogno… ricostruiamo il nostro sogno!

Giudizio

Pittura e Scultura

Come in altri, anche in questo carro si riconosce la partecipazione di tutti a realizzare artigianalmente ogni oggetto, come il pallone, il riferimento è sempre la televisione e suoi personaggi che appaiono come testimoni di molte generazioni, il tutto un pò confuso e velato da una triste malinconia. Dal punto di vista pittorico e plastico non eccelle.

Architettura e costruzione

Carro principale con campo da calcio da cui viene fatto scendere un telo verde (campo da calcio). Secondo carro da cui scendono maschere singole di derivazione televisiva di buona esecuzione. Buon uso di materiali e colori, visibilità dell’oggetto scenico non da tutta la piazza. Entrata in scena dei vari figuranti troppo per figure singole e non per gruppo coordinato.

Soggetto e Svolgimento

Titolo pertinente ma un pò banale. Testo descrittivo e poco ironico (non da carnevale). Congruo ma descrittivo. Cosa c’entra la tv di prima? Non troppo chiaro. Azione scenica non ben articolata e scarsa. Non visibile su due lati (specie nel finale). No tempi.

Punteggio

Pittura e Scultura : punti 22

Architettura e costruzione : punti 17

Soggetto e Svolgimento : punti 15

Totale 54
10° classificato